comunità di recupero

Le nuove droghe : cosa sono e cosa fanno.

CRACK :

E' un derivato della cocaina che viene fumato e ha un effetto molto piu' rapido e piu' forte della polvere bianca. Molto diffuso negli Stati Uniti, ha attecchito sul mercato italiano ,(base lebera della cocaina ) principio attivo meno potente di quello americano ,mà con conseguenze incredibilmente dannose per il sistema nervoso centrale.

ECSTASY:

 Il principio attivo dell'ecstasy e' la molecola dell'Mdma, una metossianfetamina con una struttura simile a quella della mescalina, lo pschidelico contenuto nei bottoni del peyote. La sostanza e' conosciuta fin dal 1914 e pare venisse somministrata ai soldati per combattere la fame e il sonno. Dai tecnici e' definita "entactogena" cioe' caratterizzata da una potente azione di socializzazione. E' venduta in pasticche colorate e il suo prezzo varia.

LSD:

 Ovvero dietilamine di acido lisergico, scoperto nel 1943 dallo scienziato Albert Hoffmann nei laboratori
svizzeri della Sandoz. Il suo consumo e' stato legato negli anni Sessanta alla cultura psichedelica. In Italia e' diffuso Lsd 25, versione piu' leggera del 49 che si trova soprattutto in Inghilterra
PEYOTIL E' una specie di cactus, che cresce spontaneamente in natura, nelle zone desertiche del Messico settentrionale. Conosciuto fin dall'antichita', e' stato sempre utilizzato dalle popolazioni indigene durante le cerimonie rituali per conseguireeffetti allucinogeni, visivi ed uditivi: contiene, infatti, l'alcaloideMescalina, generalmente assunta
per via orale. Poco diffuso in Italia

PERVITIN E' una polvere bianca, solubile in acqua, da iniettare. Viene utilizzata in media ogni sei ore. La dose e' intorno ai duecento milligrammi ma dipende dalla qualita' e dal grado di purezza del prodotto. Usato anche nelle cura delle patologie respiratorie curate con l'Efedrina. Gli effetti, piu' potenti se il Pervitin contiene delle impurita' sono: sensazione di benessere, euforia ed energia, si perde totalmente la fame, la sete e non si avverte il sonno

POPPER E' una droga da aspirare, si vende per lo piu' nei sexy shop all'estero, provoca eccitazione e l'effetto dura pochi secondi

EFEDRINA Sostanza estratta, fin dall'inizio del secolo, dalla pianta di Ephedra, molto diffusa in Europa, in Asia e nelle zone aride del Nord-America. La pianta contiene un alcaloide, l'efedrina appunto, utilizzato nella farmacopea ufficiale per combattere alcune malattie delle vie respiratorie, le patologie cardiovascolari e l'ipotensione.
Attualmente c'e' una forte produzione di efedrina in laboratorio (Repubblica Ceca e di Estonia, Lettonia e Lituania) poiche' il procedimento e' meno costoso dell'estrazione dalla pianta. In Italia, la sostanza e' contenuta in un medicinale (a confezione inalante) molto diffuso. Produce effetti simili a quelli dati dall'adrenalina ed e' utilizzata anche come doping. Provocaforti danni al sistema nervoso centrale. Il sovradosaggio produce risultati del tutto opposti. L'efedrina e' la base per produrre il CAT, nome chimico metacatinone, bestia nera della Dea americana (l'interforce antidroga). Si puo' fare in un laboratorio casalingo, aggiungendo prodotti di uso domestico come il Drano, acido per lavandini, e i sali Epsom (cristalli per fare il bagno venduti in Usa). Il costo varia tra gli 80 e i 100 dollari al grammo. Produce effetti di superpotenza e eccitazione. Ma anche paranoia, piaghe al naso, inappetenza e conseguenti perdite di peso
GHB o HB, liquid X, Gamma-oh, Scoop Sono solo alcuni dei nomignoli utilizzati nel mercato illecito delle sostanze stupefacenti per l’acido gammaidrossibutirrico. E’ una molecola presente naturalmente nell’organismo dei mammiferi, distribuita soprattutto nel cervello, ma anche in diversi organi e tessuti (reni, cuore, muscolatura e tessuto adiposo). La sua assunzione provoca, attraverso meccanismi ancora in gran pare sconosciuti, variazioni dei livelli di dopamina, serotonina e acetilcolina, tre molecole responsabili del trasporto degli impulsi nervosi che sono alla base del funzionamento del cervello. L’assunzione di GHB produce uno stato piacevole di rilassamento e tranquillità, aumento della sensualità, moderata euforia e tendenza alla loquacità; effetti molto simili a quelli dell’alcool, ma con il vantaggio dell’assenza del classico malessere post-sbornia. Le sensazioni piacevoli compaiono una mezz’ora dopo il consumo, scompaiono dopo circa tre ore e possono essere prolungate ripetendo l’assunzione. Ma ogni medaglia ha il suo rovescio: da un effetto di piacevole stordimento si può passare inconsapevolmente e rapidamente a uno stato di incoscenza, al quale possono seguire convulsioni, vomito e depressione respiratoria, sino ad arrivare al coma e in casi estremi alla morte. Provoca dipendenza: quando si è instaurata l’abitudine ad assumere è difficile smettere e la dismissione dell’uso conduce ad una sindrome d’astinenza caratterizzata da insonnia, ansia, tremori e crampi muscolari

COLLA Sono le droghe dei poveri, spesso dei bambini di strada, in Brasile come in Nepal, e da poco anche nei Paesi dell'Est. Si inalano i vapori di alcuni collanti e prodotti chimici, generalmente utilizzati in artigianato (concerie di pellame, botteghe per la riparazione di calzature)
CRISTALLINA Pericolosissimo mix di cocaina (50-70%) e atropina

CRYSTAL Uno dei nomi con cui viene indicata la sostanza allucinogena di provenienza chimica detta fenciclidina

D.M.T. Ovvero la Dimetriltriptamina, sostanza cristallina incolore, ricavata dai semi di alcune piante delle Antille e dell'America del Sud. Si puo' ottenere anche per sintesi in laboratorio. La polvere ricavata dai semi viene utilizzata per via inalatoria: ad Haiti e' nota con il nome di cohoba
GOTU KOLA Droga vegetale ricavata dalla Centella asiatica; l'assunzione provoca tachicardia, ipertensione, ansia, irritabilità e, a forti dosaggi, insonnia

HOJA MADRE Droga vegetale ricavata dalla Calea zacatechichi, detta anche hoja de Dios; l'assunzione a forti dosaggi provoca tachicardia, ipertensione, ansia, irritabilità e insonnia

ICE Molecola amfetamino-simile reperibile in forma di cristalli molto simili a quelli prodotti dal ghiaccio

LATTUGA SILVESTRE Droga ricavata dalla Lactuca virosa; l'assunzione inibisce la libido

KAVA o KAWA Droga ricavata dalla pianta omonima (Piper mesthysticum) della famiglia delle Piperacee diffusa in Polinesia e nelle Hawai; l'assunzione a forti dosaggi provoca tachicardia, ipertensione, ansia, irritabilità e insonnia. Da notare che a bassi dosaggi è ansiolitica e sedativa. È stata comunque accertata la sua tossicità epatica in pratica distrugge il fegato.

YOHIMBE o IOHIMBE Droga ricavata dalla corteccia di una Rubiacea (Corynanthe yohimbe) dell'Africa tropicale; l'assunzione provoca ansia, vomito, nausea, tachicardia, ipertensione, vertigini e irritabilità

MUIRAPUAMA o MIRAPUAMA Droga ricavata da un albero (Lyriosma ovata) della famiglia delle Olacacee che cresce nel Brasile settentrionale, in Cile e in Guiana; l'assunzione provoca tachicardia, ipertensione, ansia, irritabilità e, a forti dosaggi, insonnia

PSILOCIBINA Estratta da alcune varieta' di funghi, presenti soprattutto in Messico, usata dagli sciamani nell'aerea di Oaxaca. Entrata nel movimento pschidelico, ha forti proprieta' di modifica della percezione e di tipo allucinatorio

RED BULL E SIMILI Sono bibitoni di acqua e sostanze attive. Classificate come "bevande energetiche", sono legali e possono essere acquistate ovunuqe. Tra i componenti della bibita c'e' la caffeina (320 mg per litro, equivalente a 5 tazze di caffe') e la taurina, un aminoacido estratto dalla bile del toro. Produce un effetto eccitante

ROSA LISERGICA Droga vegetale ottenuta dalla Argyreia nervosa, la cui assunzione causa nausea e vomito

SHABOO Eccitante a base metilamfetamina cloridrato caratterizzata da un elevatissimo grado di purezza, un grammo equivale a diverse dosi di cocaina

SKA PASTORA Droga (detta anche hierba de la virgin) derivata dalla Salvia divinorum, la cui assunzione ad alti dosaggi causa distorsioni nella percezione spazio-temporale; se fumata, provoca gravi irritazioni a naso, bocca e gola